ALTRI SPORT | venerdì 20 ottobre 2017 12:49

ALTRI SPORT | martedì 08 agosto 2017, 11:46

Tiro con l’arco, Arcieri Tigullio in testa al medagliere tricolore

Il team bianconero svetta al termine dei campionati italiani della specialità 3D, andati in scena a Cantalupa, nel Torinese

La squadra degli Arcieri Tigullio, grande protagonista agli Italiani 3D di Cantalupa

Grande successo sportivo per gli Arcieri Tigullio, che si aggiudicano il primo posto nel medagliere societario al campionato italiano 3D disputato nel primo weekend di agosto a Cantalupa, nel Torinese.

Si è appena conclusa l’edizione numero 11 del campionato italiano 3D svolto su quattro percorsi tracciati tra i boschi collinari di Cantalupa e dei comuni limitrofi, che hanno accolto le qualifiche e i gironi eliminatori delle quattro divisioni: arco nudo, arco istintivo, arco compound e longbow; le finali si sono svolte invece nel centro del paese.

La più importante manifestazione nazionale per quanto riguarda il tiro alle sagome tridimensionali su distanze sconosciute (ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte, della Città Metropolitana di Torino, dei Comuni di Cantalupa, Cumiana, Pinerolo e Frossasco), ha visto la partecipazione di 518 arcieri, suddivisi in 173 archi nudi, 132 compound, 132 longbow e 81 archi istintivi; 452 appartenevano alla classe Over 20, 66 erano invece Under 20.

Molti di loro erano a caccia di un titolo o di una medaglia tricolore, ma anche di un posto in Nazionale, in vista dei Mondiali 3D, in programma a Robion (Francia) dal 19 al 24 settembre.

Alla fine di tutte le fasi di qualifica, eliminatorie e finali, la società ligure Asd Arcieri Tigullio si è imposta nel medagliere nazionale conquistando ben quattro ori, un argento ed un bronzo.

Nella gara a squadre Seniores maschile sono saliti sul gradino più alto del podio gli arcieri Fabio De Ponti, Alfredo Dondi e Alessio Noceti, che nell’ultimo atto del torneo hanno sconfitto 93-92 gli Arcieri Città di Pescia (Fantozzi, Gallo, Giannini), campioni uscenti.

Nella gara a squadre Juniores maschile gli arcieri Luca De Ponti, Pietro Gaggero e Andrea Scotti si sono laureati campioni italiani bissando il titolo 2016, superando 79-71 in finale gli Arcieri dell’Airone (Luglio, Pauselli, Tironi).

Nella competizione individuale hanno conquistato il titolo di campione italiano sia Alfredo Dondi (arco longbow Seniores maschile) sia Cinzia Noziglia (arco nudo Seniores femminile). Completano il medagliere Davide Vicini con uno splendido argento (arco istintivo Seniores maschile) e il bronzo di Andrea Scotti (arco longbow Juniores maschile).

Resta un po’ di amaro in bocca per la sconfitta della squadra campionessa uscente Seniores femminile (Monica Finessi, Marilena Forni, Cinzia Noziglia) nella finale per la medaglia di bronzo.

Le arciere, nettamente prime nella fase di qualifica, hanno dovuto arrendersi alla squadra degli Arcieri delle Alpi (Franchini, Pavan, Tesio), a segno con lo score di 76-65.

Un po’ di amarezza anche per il quinto posto del giovane arciere compound Luca De Ponti, al vertice nella fase di qualifica, che non ha potuto accedere alla fase finale per un guasto tecnico.

Da segnalare la prestazione individuale di Alessio Noceti, Sara Noceti, Pietro Gaggero, Stella Rossi e Marilena Forni, tutti qualificati per la fase eliminatoria, che non hanno trovato un posto nelle finali per le medaglie.

​Hanno partecipato alla competizione individuale, restando fuori dalla fase eliminatoria, gli arcieri Massimo Scotti, Marco Noceti, Marco Lodola, Massimo Cavanna, Andrea Noceti, Michele Merello e Fabio De Ponti.

I prossimi appuntamenti con le competizioni nazionali sono il Gran Prix del tiro di campagna il 20 agosto a Travo (Piacenza) e il campionato italiano Hunter & Field a Cortina.

I numerosi supporter tigullini che erano presenti a Cantalupa, guidati dal presidente Marcello Aquilano, non mancheranno di portare il loro sostegno anche in vista delle prossime competizioni in calendario.

Cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore