ALTRI SPORT | domenica 28 novembre 2021 15:41

ALTRI SPORT | 05 febbraio 2014, 17:05

Rugby, l'Under 16 della CariSpezia Pro Recco vince nel ricordo di Roberto Besio

Alla ripresa del campionato di categoria i giovani biancocelesti inaugurano il girone di ritorno con un bel successo casalingo contro il Cus Milano, e indossano una maglietta per salutare il compianto dirigente responsabile del settore giovanile della Pro Recco

La squadra Under 16 della Pro Recco Rugby con la maglietta a ricordo del compianto Roberto Besio, in una foto di Ugo Speranza

La squadra Under 16 della Pro Recco Rugby con la maglietta a ricordo del compianto Roberto Besio, in una foto di Ugo Speranza

Da Ugo Speranza

9^ giornata del girone 1 del campionato Under 16 èlite

CariSpezia Pro Recco-Cus Milano 24-7 (1°T. 19-0) punti classifica 5-0

Prima giornata del girone di ritorno al Carlo Androne, in un’atmosfera dimessa a causa del grave recente lutto nella famiglia Pro Recco Rugby. Una vittoria fortemente voluta e dedicata al direttore sportivo delle giovanili, Roberto Besio, scomparso improvvisamente durante la settimana.

<Mercoledì ci siamo stretti tutti insieme nell’ultimo saluto, poi abbiamo giocato con forza e determinazione come lui voleva>. Queste le parole dei ragazzi biancocelesti, che hanno voluto ricordare Roberto, prima e dopo la partita, con una maglietta a lui dedicata.

Partita a tratti sofferta per i recchelini, di fronte agli efficaci attacchi dei ragazzi del Cus Milano e della loro altrettanto robusta difesa. Le squadre si sono affrontate a viso aperto sin dai primi minuti con una serie di ribaltamenti di fronte.

Al 4’ Quintieri non sfrutta un calcio piazzato per i biancocelesti, ma al 16’ si riscatta ampiamente, finalizzando un ottimo blitz dei compagni su rimessa laterale e successivamente trasformando dalla piazzola (1 su 4 la sua prestazione al piede).

Sempre Quintieri replica al 22’, incuneandosi con forza nella difesa avversaria e segnando. Toccato duro, resta momentaneamente infortunato, per cui la trasformazione tocca all’estremo Speranza, che realizza e fa 14-0.

Sul finale di tempo, con una splendida azione alla mano che taglia tutto il campo, gli Squaletti lanciano in meta in bandierina il rapido Ceruti e Quintieri, da posizione difficile, non trova i pali di un soffio: 19-0 e tutti al riposo.

Nel secondo tempo i ragazzi del Cus Milano ripartono con rinnovata convinzione e, dando fondo a tutte le loro energie, finalizzano una bella serie di attacchi con la meta del potente seconda linea Gesa, al 4’, trasformazione vincente dell’ottimo estremo e capitano milanese Di Chio e 19-7.

La Pro Recco risponde attaccando, alla ricerca del bonus. Ottimi calci in touche e supremazia sulle rimesse laterali propiziano la proverbiale ed inarrestabile rolling maul biancoceleste: uniti, compatti ed in spinta, con il gesto tecnico tanto caro al compianto Roberto Besio, gli Squaletti varcano la linea di meta proprio davanti alla club house, Sanguineti porta a terra la palla e realizza.

Pochi minuti e la partita termina, si celebra la vittoria al Carlo Androne, nella casa della famiglia Pro Recco Rugby, con una commossa partecipazione di tutto il pubblico, cantando l’inno tutti abbracciati. Ciao Roberto!

Tabellino della gara. 1º tempo: 16' meta Quintieri tr. Quintieri, 22' meta Quintieri tr. Speranza, 28' meta Ceruti ntr. 2º tempo: 4' meta Gesa tr. Di Chio, 23' meta Sanguineti ntr.

Pro Recco: Speranza, Bruno, Ceruti, Maestripieri, Mitri, Quintieri, Romano, Torre, Sanguineti, Riva, Demarchi, Amico, Dellepiane, De La Torre (cap.), Centanaro. Bernardini, Ferro, Pagano, Rivolo, Pluviano, Grua.

Cus Milano: Di Chio (cap.), Bragonzi, Dotti, Massari, Cappelli, Gallucci, Massimello Bonomo, Biggi, Longo, Gatti, Foschi, Gesa, Rovaris, Barbera, Maran. Conti, Fagherazzi, Mina, Vago.

Emy Forlani (addetta stampa e comunicazione Pro Recco Rugby)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore