PALLANUOTO | sabato 18 maggio 2024 13:45

PALLANUOTO | 27 aprile 2017, 14:45

Rapallo nel momento più difficile, Antonucci:"Ora dimostriamo di essere una squadra"

Le gialloblu costrette a lottare per non retrocedere. Fondamentali i prossimi due match,

La grinta di Luca Antonucci

La grinta di Luca Antonucci

Cosenza fuori casa e Bologna in casa. Con due vittorie il Rapallo si salva. Con una va ai playout. Ma se le perde entrambe retrocede.

E' l'epilogo di regular season del massimo campionato di pallanuoto femminile che non ti aspetti. Ma questa è la situazione. E Luca Antonucci suona la carica.

"Il momento è difficile - dice -. Ma ora dobbiamo dimostrare di essere una squadra. Io non mi arrenderò fino all'ultimo secondo. E al di là della tattica o delle scelte che farò spero che sia questo quello che riuscirò a trasmettere alla squadra".

Il Rapallo deve scuotersi. E lo deve fare anche dopo la sconfitta interna contro Milano:"Ora siamo in una fase dove si fa presto a dire che l'allenatore ha sbagliato oppure che questa o quell'altra giocatrice non ha fatto quello che doveva - sottolinea Antonucci -. E' anche normale che sia così. Ma noi dobbiamo guardare oltre. Ora tutti dobiamo dare il massimo. Anche chi giocherà solo un secondo".

La sconfitta con Milano brucia:"Fa rabbia perdere per un gol bellissimo, ma casuale - chiude Antonucci -. Non siamo nemmeno fortunati. Ma questo vuol dire che dobbiamo diventare più forti anche della sfortuna".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore