ALTRI SPORT | mercoledì 27 maggio 2020 13:33

ALTRI SPORT | 16 aprile 2020, 07:00

L'impatto sull'Europa degli sport americani: preferenze e passioni italiane

Quali sono gli sport USA preferiti da noi in Italia? Ovvero i più seguiti? Pare che siano il Basket e il Baseball. Ma anche l'Hockey su ghiaccio e il Football americano

L'impatto sull'Europa degli sport americani: preferenze e passioni italiane

Quali sono gli sport USA preferiti da noi in Italia? Ovvero i più seguiti? Pare che siano il Basket e il Baseball. Ma anche l'Hockey su ghiaccio e il Football americano sono gli sport che fanno letteralmente impazzire gli americani. Il Football d'oltreoceano, nonostante abbia un nome simile al football europeo è un gioco completamente diverso da quello giocato nel vecchio Continente. Per verificare l'ideale sarebbe passare un periodo di vacanza in America con un visto di soggiorno ESTA tramite un modulo ESTA

Il re è il Baseball

Tra i più amati e seguiti in America, dobbiamo obbligatoriamente citare il Baseball. La tifoseria che segue questo sport particolare è davvero accanita; e i campioni americani sono idolatrati e celebrati di continuo. Questi Sport possono essere classificati tutti “nazionali”, ovvero sono sport seguiti da tutto il Paese.

Svago nazionale

Ma negli ultimi anni sono stati apprezzati seguiti e amati anche dagli italiani, e da vari paesi europei. In pole position troviamo il Baseball, un gioco dalle regole abbastanza complesse e abbastanza entusiasmante. In America è il popolarissimo svago nazionale giocato veramente da tutti a livello amatoriale e seguitissimo quello professionale. Non c'è bambino americano che non possiede una mazza da baseball e un guantone. E da qualche tempo anche ai giovani campioni italiani spesso viene regalato un kit per il gioco del baseball.


L'America sportiva e compatta

Non da meno sicuramente il football. Anche qui c'è un insieme complesso di regole, ed è un gioco che si basa moltissimo sulla prestanza e la potenza fisica dei giocatori.
Questi Sport negli Stati Uniti sono seguiti con grande impegno e trasporto. Passioni che accomunano tutto il Paese durante i campionati e le partite importanti; giocate tra le squadre di uno Stato e di un altro.

Cosa amano gli italiani dello sport statunitense

In Italia questa passione ha preso piede già qualche anno fa. E si è iniziato anche da noi a giocare il baseball e a hockey su ghiaccio; benché non siano tra gli sport principali che attirano le grandi masse di tifosi dello Stivale. Si sa che da noi lo sport per antonomasia è il calcio. E che finora nessun altro sport è riuscito a rubare la vetta delle preferenze in merito a grandi competizioni sportive. Gli italiani amano il classico gioco del pallone che prevede l'entrata in campo di due squadre, per un totale di 22 giocatori che devono giocare senza toccare il pallone con le mani.

Le grandi passioni sportive in America

Tornando ai giochi americani, possiamo dire che oggi da noi sono praticati a livello dilettantistico; da ragazzi o da piccole squadre scolastiche; dal baseball è stato creato anche il softball femminile, una sorta di gioco modificato, più leggero, adatto alle ragazze. Da noi le squadre di softball sono abbastanza diffuse. Softball e baseball hanno in linea di massima le medesime regole. Ma il secondo dedicato ai ragazzi è un gioco sicuramente più duro impegnativo.

Vivere le emozioni degli sport americani

È importante anche tenere presente che seguire questi sport in Italia praticati e maniera dilettantistica non ha lo stesso impatto emozionale che poterli seguire in America sempre che non siamo disponibili a intraprendere un viaggio in America proprio per assistere a un intero campionato. Ovviamente per fare questo bisogna richiedere come già detto in precedenza un permesso di soggiorno ESTA, che è un permesso particolare che viene rilasciato proprio per soggiorni dedicati alle vacanze senza il quale è impossibile entrare in America.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore