ALTRI SPORT | mercoledì 27 maggio 2020 15:10

ALTRI SPORT | 24 aprile 2020, 07:00

Accesso contingentato nelle banche: il trading online è l’unica opzione per investire

Da almeno un decennio, un nuovo fenomeno ha invaso, letteralmente, il mondo finanziario, rivoluzionando le modalità d’accesso dei risparmiatori allo stesso

Accesso contingentato nelle banche: il trading online è l’unica opzione per investire

Da almeno un decennio, un nuovo fenomeno ha invaso, letteralmente, il mondo finanziario, rivoluzionando le modalità d’accesso dei risparmiatori allo stesso: il trading online. Una terminologia anglosassone divenuta familiare alla maggior parte degli investitori, piccoli o grandi che siano, grazie ai molteplici vantaggi che è in grado di offrire rispetto al tradizionale canale bancario. E quanto siano stati importanti questi benefit, lo si sta notando in questo particolare periodo storico, nel quale l’accesso alle banche è contingentato e fruibile solo per motivazioni di carattere straordinario.

Trading online: quali siano gli elementi di maggiore appeal?

Effettuare un nuovo investimento oggi, ai tempi della pandemia, è possibile, di fatto, solo sfruttando i canali remoti, ossia accedendo alle piattaforme delle banche, che però registrano significative limitazioni all’operatività dell’utente, oppure accedendo al trading online. E questa opzione, com’è del tutto evidente da diverso tempo, è la prediletta dai risparmiatori nel mondo, grazie ad alcuni fattori di sicuro appeal per ogni individuo. Si pensi, ad esempio, ad un elemento che oggigiorno chiunque, a qualsiasi latitudine, ricerca in via prioritaria: la comodità. Grazie al trading online è possibile investire con un semplice click dal proprio pc, smartphone o tablet, senza doversi recare in filiale e perdere tempo prezioso, che potrebbe inficiare notevolmente la convenienza di un’operazione di compravendita sui mercati. È cosa risaputa, infatti, come alcuni asset finanziari, azionario in primis, siano fortemente esposti alla volatilità, che può portare il valore di un titolo a cambiare sensibilmente pelle anche in pochi minuti.

Grazie al trading online, invece, è possibile effettuare le operazioni in real time, evitando inutili perdite di tempo come avviene, viceversa, allo sportello bancario: dal tempo necessario per recarsi in banca, sino al momento in cui si viene ricevuto dal consulente e l’operazione viene effettivamente inserita, passano, talvolta, anche 30 minuti. Un lasso temporale infinito per quei risparmiatori che cercano di sfruttare, appieno, le opportunità presenti nei mercati. Ed è anche per questo motivo che le piattaforme finanziarie, grazie all’estrema rapidità nell’esecuzione degli ordini, stanno riscuotendo un crescente successo tra le persone, anche coloro che non hanno grande dimestichezza in ambito finanziario.

Forex e criptovalute: due asset particolarmente amati dai trader

Moltissimi portali, infatti, hanno il grande pregio di aver migliorato, sensibilmente, la cultura finanziaria dei cittadini, grazie alla presenza di alcune guide, scritte in maniera semplice ed esaustiva, in grado di offrire un contributo tangibile al fine di aumentare la consapevolezza degli stessi nell’effettuazione delle operazioni compravendita in ambito finanziario. Un aspetto, quello della trasparenza e chiarezza nel mondo della finanza, che la maggior parte dei cittadini esige e reclama, stanca, in alcuni casi, della mancanza di questi fondamentali elementi allo sportello bancario. Ma fra i tanti pregi del trading, uno, forse più di altri, è particolarmente gradito: la possibilità di investire in un elevato numero di asset finanziari. Recandosi in un istituto di credito, le opzioni per investire sono, solitamente, tre: azioni, obbligazioni o fondi comuni di investimento.

Un campo troppo ristretto nel terzo decennio del nuovo millennio, dove il mondo finanziario, grazie alla prepotente ascesa di Internet e - più in generale - della tecnologia, ha ampliato sensibilmente la proprio offerta ai risparmiatori. Accedendo alle piattaforme finanziarie, infatti, oltre agli asset reperibili in filiale - ai quali, oltretutto, si può accedere a condizioni decisamente più vantaggiose - si possono investire i propri risparmi anche in altre tipologie di strumenti finanziari, divenuti, in qualche caso, decisamente famosi al grande pubblico. È il caso, ad esempio, delle criptovalute, che negli ultimi dieci anni, trainate dal successo del Bitcoin, sono diventati particolarmente ambiti dai risparmiatori. Ad oggi, però, il più frequentato resta il Forex, ovvero il mercato che quota le valute in coppia, capace di raccogliere miliardi di transazioni quotidiane, risultando, ad oggi, il mercato più liquido al mondo.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore