ALTRI SPORT | martedì 18 giugno 2019 08:02

ALTRI SPORT | 17 ottobre 2017, 11:16

Pesca agonistica, la situazione nel campionato provinciale in torrente dopo la seconda prova

Ad Alberto Nicolini del Fly Genova l’assoluto di gara, ma in testa alla classifica si è portato Matteo Zamparutti della Fi.Ma Chiavari, davanti a Bruno De Benedetti e Angelo Ferrari, entrambi del Fly

A sinistra nella foto Matteo Zamparutti della Fi.Ma Chiavari

A sinistra nella foto Matteo Zamparutti della Fi.Ma Chiavari

Una giornata ricca di eventi, quella del 15 ottobre per la Valle Sturla. Tra Agricasta di Borzonasca e il campionato provinciale di pesca a mosca in torrente, a Mezzanego, in zona sono confluite migliaia di persone con conseguente ed inevitabile traffico caotico.

Ma tale confusione non ha distolto l’attenzione e la concentrazione degli atleti impegnati nella seconda prova di campionato provinciale della pesca a mosca in torrente, che ha visto il ritorno delle scelte tecniche di utilizzo dello Sturla quale campo di gara, con immissione di trote iridee adulte e la pesca nokill, come impone il regolamento nazionale.

Un ritorno appunto delle competizioni mosca nel torrente tigullino, oggetto in questi ultimi giorni di sagomatura e rinaturalizzazione dell’alveo dopo gli interventi di messa in sicurezza delle sponde e che, come ci si immaginava, ha risposto egregiamente alle attese, donando numerose catture, sia nella prova del mattino sia in quella del pomeriggio, tanto che in ambedue i settori la vittoria è maturata con non meno di 21 trote.

Per la precisione, Alberto Nicolini vince l’assoluto di gara con 22 trote per 12.120 cm, mentre nel pomeriggio vince Matteo Zamparutti con 21 trote per 11.300 cm.

I piazzamenti di settore: l’ottima organizzazione del Gruppo Mosca Fi.Ma Chiavari ha permesso a tutti i concorrenti di esprimere al meglio le proprie abilità tecniche, anche se le carenze idriche dello Sturla potevano preoccupare sulla resa del pesce immesso, ma così non è stato, e chi ha saputo interpretare al meglio la gara ha catturato molto.

Di seguito i migliori piazzamenti. Mattino: vince su tutti Alberto Nicolini (Fly Genova) con 22 trote 12.120 cm per un totale di 15.100 punti; 2° di settore per Giancarlo Gazzolo (Fi.Ma) con 21 trote, 11.560 cm e 13.660 punti; 3° Bruno De Benedetti (Fly Genova) con 21 trote, 11.420 cm e 13.520 punti; 4° Claudio Marino (Fi.Ma) con 16 trote, 8.400 cm e 10.000 punti; 5° Francesco Queirolo (Fly Genova) con 14 trote, 7.480 cm e 8.880 punti.

Pomeriggio: vince Matteo Zamparutti (Fi.Ma) con 21 trote, 11.300 cm e 13.400 punti; 2° Angelo Ferrari (Fly Genova) con 19 trote, 10.680 cm e 12.580 punti; 3° Alessandro Barbieri (Fi.Ma) con 10 trote, 5.160 cm e 6.160 punti; 4° Pietro Greggio (Fly Genova) con 9 trote, 4.860 cm e 5.760 punti; 5° Franco Paciotti con 9 trote, 4.700 cm e 5.600 punti.

Classifica provvisoria generale: conduce con due sole penalità (1+1) Matteo Zamparutti (Fi.Ma), segue Bruno De Benedetti (Fly Genova) con 5 penalità (2+3), terzo Angelo Ferrari (Fly Genova) a 5 (3+2), 4° Giancarlo Gazzolo (Fi.Ma) con 6 penalità, 5° Valerio Govi (Fi.Ma) con 7 penalità, 6° Alberto Nicolini (Fly Genova), 7° Francesco Queirolo (Fly Genova), 8° Alessandro Barbieri (Fi.Ma), 9° Giorgio Bertuccini (Fly Genova), 10° Giancarlo Fasce (Fi.Ma).

Tutti questi atleti si giocheranno i posti per gli Italiani 2018 nell’ultima prova di campionato provinciale, prevista per domenica 29 ottobre sempre nelle acque dello Sturla di Mezzanego. Il numero esatto di qualificati sarà reso noto, a fine campionato, dalla Fipsas in base al quorum nazionale di partecipazione nel complessivo dei vari gironi.

Cs - Umberto Righi, addetto stampa Fipsas Genova

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore