ATTUALITA' | mercoledì 30 novembre 2022 02:40

ATTUALITA' | 08 ottobre 2022, 14:44

Quali vini sono ideali per sorprendere ad un appuntamento?

La risposta più sincera a questa domanda può essere soltanto una: “dipende”

Quali vini sono ideali per sorprendere ad un appuntamento?

La risposta più sincera a questa domanda può essere soltanto una: “dipende”.

Dipende dalla location dell’appuntamento, se si terrà al ristorante o si tratta invece di una cena intima a lume di candela.

Dipende dal menù che avete in mente per la serata, se la persona su cui sperate di fare colpo ha delle preferenze e opterà per un rosso corposo, un bianco fruttato oppure delle bollicine sempreverdi. In ogni caso, non bisogna farsi cogliere impreparati.

Se decidete di organizzare una cena galante a casa, allora potete sempre fare affidamento sulla vostra cantinetta vino dove conservare i vostri rossi più pregiati, o ancor meglio sul vostro frigo per vini che sarà la fresca dimora dei vostri bianchi più rinomati.

In ogni caso avete due scelte: guidare voi la serata e proporre gli accostamenti tra vino e portate, oppure mostrare la vostra cantinetta vino 12 bottiglie, un pezzo di arredamento che sicuramente stupirà il vostro ospite. 

A prescindere da come vorreste organizzare il vostro appuntamento, in questi casi ci sono comunque dei vini da considerare come un vero e proprio porto sicuro.

Un menù a base di carne o che includa un ottimo risotto, verrebbe esaltato ancor di più da un rosso morbido, intenso e corposo. Un’eccellenza tutta italiana come l’Amarone della Valpolicella, creerebbe il connubio perfetto con piatti dai sapori decisi e inconfondibili.

Se invece la vostra dolce metà preferisce dei piatti a base di pesce o crostacei, la scelta migliore sarà accompagnare a queste portate un vino bianco di classe, elegante e dal sapore fruttato: un ottimo Pinot Bianco.

Un’altra bottiglia di bianco caratterizzata invece da un gusto più aromatico e strutturato è il famosissimo e altrettanto temuto (per la sua pronuncia) Gewürztraminer.

Rimanendo sempre in Trentino, questa meravigliosa terra ricca di vigneti tra i più antichi e riconosciuti d’Italia, offre al vostro palato un rosso più di nicchia e presente nelle cantine dei veri intenditori di vino. Parliamo del Diamante Rosso del Ticino DOC, un vino nato dalla sapiente unione di uve di varia natura come: il Merlot, il Cabernet Sauvignon e il Syrah. E’ un vino che viene stoccato in barriques di legno di rovere e richiede una cura paziente e costante, prima di essere assaporato e apprezzato. E’ un vino intenso, dal sapore e aroma avvolgente, perfetto per accompagnare tagli di carne pregiata, formaggi stagionati e si dice sia perfetto anche da solo, infatti è considerato un vino da meditazione.

Se invece preferite rimanere sul sicuro senza sacrificare però l’effetto sorpresa, allora la scelta delle bollicine è sempre la più strategica. Un vino frizzante leggero, divertente ma riconoscibile. Tutte caratteristiche rappresentate alla perfezione da un’ottima bottiglia di Charme Spumante Brut servito in un secchiello pieno di ghiaccio e versato rigorosamente in una coppia di flute: effetto sorpresa assicurato!

E’ il momento del dolce.

Qui tocca giocarsi l’asso nella manica e versare nel suo calice un inebriante Passito di Pantelleria, anche noto come Zibibbo

Nel 2014 la pratica di essiccazione dell’uva, fondamentale per la creazione di questo capolavoro enogastronomico, è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco ed è la prima pratica agricola al mondo ad aver ricevuto tale riconoscimento ed onore.

Il nome stesso del vino “Zibibbo” ha radici arabe e significa per l’appunto uva appassita.

Il suo colore dorato come il miele ed il suo sentore dolce allieterà la vostra serata.

Le note fruttate della mandorla e dell’albicocca, unite ai fiori di arancio e spezie, danno vita ad un aroma esotico e sanguigno la cui unione fa viaggiare la mente e i desideri, accompagnandovi verso un fine pasto indimenticabile e degno di nota.

Alla vostra!

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore