CALCIO | mercoledì 20 marzo 2019 07:03

CALCIO | 13 febbraio 2016, 09:00

"Quando succedono certe cose ti senti un po' solo ma, per fortuna, la famiglia e gli amici mi sono ancora più vicino"

Grave infortunio al ginocchio per Francesco Zizzari, la sua stagione è già finita. "Peccato, qui a Sestri Levante avevo trovato una società seria, un staff di professionisti e un pubblico particolare"

Francesco Zizzari, nella foto ufficiale dell'Usd Sestri Levante

Francesco Zizzari, nella foto ufficiale dell'Usd Sestri Levante

Francesco Zizzari ha giocato oltre 300 partite da professionista. Ha giocato in serie B, con Spezia e Reggina, e ha vestito casacche importanti come quelle di Foggia, Pescara, Ravenna, Lucchese, Grosseto in serie C. Dalla stagione scorsa, è sceso in D, prima con Gavorrano e ora con il Sestri Levante. Poco cambia, per lui.

Classe 1982, nato a Foggia, globetrotter del pallone e del gol, è un professionista dentro, oltre la categoria. Quello che lo attende adesso è, probabilmente, il momento più difficile della sua carriera. Una sfida anche contro sè stesso. 

"Quando mi hanno detto che mi era partito il crociato anteriore non ho avuto reazione , non sapevo cosa fare e da dove iniziare - ammette Zizzari -. Poi per fortuna tramite anche al preparatore atletico "Farina", che conosco dai tempi dello Spezia, mi ha aiutato a iniziare la procedura classica, ovvero risonanza magnetica ,martedì avrò un'altra visita e poi deciderò dove operarmi. Quando succedono certe cose ti senti un po' solo ma, per fortuna, la famiglia e gli amici in questo momento mi sono ancora più vicino".

La stagione di Zizzari, dunque, è finita dopo l'infortunio patito mercoledì, nel turno infrasettimanale contro il Rapallo Bogliasco, al Macera di Rapallo. "Mi dispiace finire cosi la stagione - ammette l'attaccante -. In serie D, non è facile trovare tifosi appassionati come a Sestri, una società seria ed uno staff di professionisti come ho avuto il piacere di conoscere". 

 

 

Gabriele Ingraffia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore