CALCIO | lunedì 30 novembre 2020 21:28

CALCIO | 21 febbraio 2015, 21:30

Seconda categoria, la parola ai protagonisti

Nel girone E di Seconda categoria, si è giocata la diciannovesima giornata. Ecco le dichiarazione di allenatori, dirigente e giocatori

Seconda categoria, la parola ai protagonisti

Nel girone E di Seconda categoria, si è giocata la diciannovesima giornata. Ecco le dichiarazione dei protagonisti. 

 

Borgo Rotondo-Ciassetta 5-1 (Sparacio)

A CIASSETTA - Emanuele Sanguineti (allenatore): "Sconfitta dura oggi di cui mi assumo la totale responsabilità perché si vede che non sono riuscito a far capire ai miei ragazzi a parole e a esempi pratici cosa vuol dire giocare in un campo pesante come si giocava 20 anni fa.  Voglio archiviare subito la disfatta, perché il Borgorotondo si è dimostrata nostra bestia nera, tra andata e ritorno abbiamo subito 5 gol su calcio diretto da fermo. Voglio far ripartire in settimana la squadra ancora più affamata e sportivamente incazzata per riscattare la scoppola ricevuta da una squadra che lotta come noi per il mantenimento della categoria".

BORGOROTONDO - Paolo Raggi (dirigente): "Abbiamo fatto un grande primo tempo chiudendolo sul risultato di 4 a 1. Nella ripresa un contropiede ci ha permesso di segnare il quinto goal. Bravi tutti, eravamo in un momento difficile ma ci siamo concentrati al meglio. Speriamo di continuare così".

 

Carasco-Cogornese 2-3 (Scardavilli, Robbiano, Siddi)

COGORNESE (Luca Pinasco dirigente): "Partita intensa dove a prevalere siamo stati fortunatamente noi. In vantaggio di due reti siamo riusciti colpevolmente a farci rimontare anche se la seconda rete subita è stata viziata da un fuorigioco chilometrico. Poco dopo è arrivata la nostra rete del 3 a 2 grazie a una punizione battuta velocemente sul quale seguito Siddi si è trovato solo davanti al portiere e lo ha trafitto. Nel finale abbiamo difeso e portato a casa la vittoria fra le esagitate proteste dei padroni di casa nei confronti di un arbitro in palese difficoltà. Siamo contenti per il risultato ma i risultati dagli altri campi ci dicono che la salvezza è un obiettivo non facile. Siamo contenti per la vittoria ma i risultati degli altri campi ci dicono che la salvezza è un obiettivo non facile da raggiungere".

CARASCO - Simone Raggio (portiere): "Primo tempo partita combattuta con un gol di Scardavilli sbloccano la partita secondo tempo loro cominciano meglio e siglano il secondo gol. Grande reazione come al solito peccato poi per l'ultimo gol con un errore gravissimo dell'arbitro che ha fatto continuare l'azione quando aveva già fischiato fallo e aveva chiamato l'intervento del massaggiatore non capisco come la federazione possa mandare questi ragazzi così impreparati già i risultati ci ammazzano, se ci si mette pure il direttore di gara tutti i sabati diventa davvero difficile giocare per salvarsi nonostante tutto daremo battaglia fino alla fine".

 

 

 

 

 

Pro Recco-Panchina 2-1 (Zanardi, Gherardi, Traversone)

PANCHINA - Fortunato e Viotti: "Su un pessimo campo, quasi impraticabile, primo tempo a favore Pro Recco anche grazie al vento che trova il doppio vantaggio. La panchina si sveglia troppo tardi, dopo un palo trova il gol del 2-1: l'arrembaggio finale non porta al forse meritato pareggio".

PRO RECCO - Piero Crovetto (allenatore): "Venivamo da un momentaccio psico-fisico. Avevamo bisogno di fiducia, e la fiducia arriva solo con risultati positivi. Non abbiamo dato spettacolo, ma questa vittoria ci dà ottimismo. Nel primo tempo molto bene, nella ripresa abbiamo sofferto. Nei prossimi turni mancheranno molti giocatori, ma noi ci adatteremo per finire il campionato al meglio".

 

Real Deiva-Cornia 5-1 (Basso 2, Gianelli, Illukaj, Tealdi, Cademartori)

CORNIA - Gianfranco Soraggi  (direttore sportivo): "Abbiamo affrontato una gara importante con l'atteggiamento sbagliato. Il campo pesante e in erba ha favorito loro che sono più abituati ad una superficie simile. Però questo da solo non basta a giustificare una prestazione molto al di sotto delle aspettative anche quando il Real Deiva è rimasto in dieci. ...".

REAL DEIVA - Michele Giannelli (segretario): "beh oggi abbiamo tirato fuori le palle giocando da Real Deiva su un campo pesante. La partita si è messa subito bene e dopo poco eravamo 2 a 0. Il secondo tempo abbiamo amministrato anche in inferiorità numerica trovando altri gol .. oggi molto rientro e speriamo la sfiga sia passata .. forza Real è un in bocca al lupo al cornia che nn deve mollare e i complimenti per la loro correttezza e spirito sportivo".

 

Real Fieschi-Riese 6-2 (Garbarino 2, Gandolfo 2, Dasso, Ferron, Serrao, Maestri)

REAL FIESCHI - Diego Goatelli (direttore sportivo): "Bella risposta dopo il pari con i Sestieri anche se pure stavolta non siamo stati brillanti all'inizio quando, in vantaggio 1-0, siamo andati sotto 1-2. Però. A fine primo tempo eravamo di nuovo in vantaggio 4-2".

RIESE - Luigi Bagnato (direttore sportivo): "Tante assenze per noi contro la corazzata del.campionato. sapevamo fin dall'inizio che uscire indenni sarebbe stato molto difficile. Così è stato".

 

Sestieri-Levanto 2-2 (Rodio, Cataldi, Visioli, Monsellato)

LEVANTO - Piergiorgio Bussani (dirigente): "Primo tempo tutto per loro, secondo tempo tutto per noi. Risultato giusto.  Abbiamo avuto una bella reazione ma non avremmo dovuto lasciargli completamente il primo tempo".

SESTIERI - Riccardo Mele (dirigente): "Un tempo per parte e tutto sommato il risultato è giusto, ci sono state molte occasioni per entrambe le squadre, peccato l essere calati così tanto nella ripresa. La partita è stata comunque condizionata dal forte vento. C'è rammarico perché 3 punti ci avrebbero proiettati in zona playoff. Sabato prossimo ci sarà un scontro molto difficile, arriviamoci al meglio"

 

Aurora-Sori 2-0 (Moro, Esposito)

AURORA - Massimo Velpini (dirigente): "Grandissima gara. Abbiamo sempre gestito noi il gioco. Nel primo tempo siamo passati in vantaggio grazie ad un errore del portiere avversario.  Ma nella ripresa il loro estremo difensore é  stato il migliore in campo. È  un ottimo momento come confermano i 10 punti in quattro partite. I playoff? Non sono un obiettivo. Tiriamo a fare il meglio possibile gara dopo gara".

SORI - Pino Alfano (allenatore): "In un momento di emergenza e difficoltà abbiamo incontrato una buonissima squadra come l Aurora. Loro hanno assolutamente meritato, hanno giocato al calcio. Però voglio sottolineare che ci mancavano 6 giocatori e ho schierato 4 juniores. Nel primo tempo abbiamo subito un goal su errore del portiere e ci ha tagliato le gambe. Nella ripresa loro hanno avuto il pallino del gioco".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore