CALCIO | lunedì 30 novembre 2020 21:31

CALCIO | 07 marzo 2015, 20:30

Seconda categoria, Real Fieschi campione! "Il nostro segreto è stata l'umiltà"

Ecco tutti gli altri commenti della giornata. Cogornese tra delusione e voglia di rivincita:"La classifica piange, sputeremo sangue".

Seconda categoria, Real Fieschi campione! "Il nostro segreto è stata l'umiltà"

REAL FIESCHI-PANCHINA 5-0

Diego Goatelli (direttore sportivo Real Fieschi):”Non mi sarei mai aspettato di vincere il campionato con così largo anticipo. Bisogna dare merito a tutti: il mister, i ragazzi e la società. Il segreto è stato essere sempre umili. Non abbiamo sottovalutato niete e nessuno, andando a vedere giocare anche gli avversari per essere preparati nel momento in cui li avremmo affrontati.

I campionati non è mai facile vincerli anche se non potevamo mancare questo obiettivo nell'ottica del nostro settore giovanile. Il gruppo non cambierà più di tanto il prossimo anno perchè abbiamo ottimi giocatori, ma anche veri uomini. L'obiettivo della prossima stagione sarà mantenere la categoria con serenità, disputando una stagione di assestamento. Nelle ultime giornate di campionato continueremo a giocare con lo spirito che ci ha contraddistinto anche per una forza di serietà verso tutti”.

Davide Vaccarezza (presidente della Panchina):”Faccio i complimenti al Real che ha inequivocabilmente vinto il campionato. Spero in futuro che compagini così attrezzate sotto tutti gli aspetti trovino modo di confrontarsi da subito con realtà maggiormente confacenti alle loro ambizioni, lasciando ad un campionato territoriale come quello di Seconda Categoria una dimensione meno professionistica e più orientata al divertimento dei ragazzi che vi prendono parte. Comunque complimenti per l'eccellente risultato. Noi bene sino alla parità numerica. Dopodiché la partita ha preso una piega abbastanza inevitabile".


CORNIA-LEVANTO 2-1

Gianfranco Soraggi (direttore sportivo del Cornia):”Abbiamo giocato molto bene specie nel primo tempo dove abbiamo creato moltissimo, segnando, però, solo un gol. Nella ripresa alla prima occasione abbiamo subito il gol del pari. A quel punto abbiamo avuto un momento di difficoltà, ma siamo riusciti a reggere. Poi abbiamo ripreso in mano la partita fino al gol di Leverone. Bene così anche se ancora una volta avremmo dovuto chiuderla prima. Dobbiamo eliminare alcune disattenzioni. Sono tre punti importanti, ora dobbiamo cercare di fare il maggior numero di punti possibili”.

Beppe Di Cuonzo (allenatore del Levanto):”Oggi abbiamo giocato molto al di sotto delle ultime partite. Primo tempo malissimo, secondo invece meglio. Siamo riusciti a pareggiare ma poi, per una nostra dormita in difesa, abbiamo subito la rete del 2 a 1. Nel finale poi ci siamo anche innervositi con il direttore di gara. Non è stata la partita che dovevamo fare, abbiamo giocato con troppa sufficienza. In più, abbiamo perso molti giocatori in settimana e ci siamo ritrovati a giocare contati quasi senza cambi".


REAL DEIVA-RIESE 1-0

Michele Giannelli (segretario Real Deiva):”Partita con poche emozioni e condizionata dal vento. A 15 minuti dalla fine Cariola trova il gol vittoria contro una diretta avversaria per la salvezza. Altri tre punti d'oro e una piccola rivincita dopo il 5-0 dell'andata...... Grande Real!"

Renzo Musante (allenatore della Riese):”Peccato pechè il pari sarebbe stato il risultato più giusto. Siamo stati sfortunati su un campo difficile e con una squadra molto rimaneggiata. Peccato per il gol preso proprio nel finale. La classifica? Dobbiamo guardarci alle spalle lo sappiamo, ma la buona prova di oggi ci rende fiduciosi”.


SESTIERI-SORI 0-0

Riccardo Mele (dirigente Sestieri):”Pareggio sostanzialmente giusto. Devo ammettere che oggi ci è mancata un po di fisicità, un po' di gamba, ma se ripenso alla partita non ricordo un tiro pericoloso o una parata del nostro portiere. Abbiamo giocato finora con tutte le squadre che stanno sopra di noi in classifica, eccetto la Ciassetta e siamo ancora imbattuti nel girone di ritorno. Ora dobbiamo accelerare perché siamo ancora in corsa per i playoff”.

Pino Alfano (allenatore del Sori):”Il pareggio è giusto. Forse noi ci abbiamo provato un po' di più per provare a vincerla, ma con così tanti infortunati e juniores in campo va bene un punto. Il ritmo è stato alto, il livello buono. Bisogna evidenziare come questo campionato sia difficile ed equilibrato. Le porte per i playoff sono ancora aperte a quasi tutte le squadre”.


PRO RECCO-A CIASSETTA 1-1

Carlo Bozzo (presidente della Pro Recco):”La partita è stata semplicemente a senso unico. Oggi la squadra ha giocato unita, compatta, peccato non essere usciti dal campo coi tre punti. Devo ammettere che l'arbitro ci ha annullato una rete regolare e nel recupero abbiamo avuto la possibilità di fare il goal vittoria. Ripeto, peccato, ma oggi ho visto una buona Pro Recco, che ha giocato come doveva, con la testa giusta”.

Emanuele Sanguineti (allenatore della Ciassetta):”Mi aspettavo una prova di carattere da parte dei miei ragazzi e l'ho avuta. Hanno messo in campo tutto quello che avevano e per questo sia il sottoscritto che i nostri dirigenti sono soddisfatti. Era la prima volta nella sua storia ventennale che la Ciassetta giocava contro la gloriosa Pro Recco 1913, averli tenuti dietro di noi per il momento in classifica è la certificazione del buon lavoro svolto dai ragazzi fin qui e la conferma che lotteremo con coraggio per fare più punti possibili fino alla fine".


BORGOROTONDO-CARASCO 1-0

Paolo Raggi (dirigente Borgo Rotondo):”Il primo tempo è stato equilibrato, il secondo direi a favore nostro dal momento che abbiamo avuto completamente il pallino del gioco. Bisogna sottolineare però che gli avversari hanno venduto cara la pelle. Meno male che sugli sviluppi di un calcio d'angolo Picciau è riuscito a buttarla dentro. Il campionato sta andando finalmente per il verso giusto, continuiamo così”.

Simone Raggio (portiere Carasco): "Bella partita nonostante il campo combattuta da entrambe le squadre con agonismo e fair play purtroppo dopo aver preso anche una traversa loro hanno sfruttato l'occasione e hanno segnato peccato perché ci saremo meritati un punto. Complimenti ai miei compagni che nonostante la classifica i risultati e la trasferta difficile hanno dato tutto".


AURORA-COGORNESE 2-0

Massimo Velpini (dirigente Aurora):”Abbiamo giocato una buona partita, gestendola abbastanza agevolmente. Il risultato è giusto. Direi che la salvezza ora è quasi raggiunta. Altri obiettivi? Noi viviamo alla giornata”.

Luca Pinasco (dirigente Cogornese):”Partita nata male e che è proseguita peggio. Sconfitta giusta e meritata, poco altro da aggiungere. Il morale è sotto i piedi, la classifica è un pianto. Urge una riflessione. Ma non molliamo: da qua alla fine del torneo sputeremo sangue”.


 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore