CALCIO | lunedì 30 novembre 2020 20:30

CALCIO | 24 ottobre 2015, 20:27

Seconda categoria, tutti i commenti del dopogara

Le voci dei protagonisti dai campi del girone E, raccolte al termine delle gare disputate sabato

Le dichiarazioni del dopo gara dai campi del girone E della Seconda categoria

Le dichiarazioni del dopo gara dai campi del girone E della Seconda categoria

RIESE-SESTIERI 3-1

Tony Manfredi (allenatore Riese):”Dopo pochi minuti eravamo già in vantaggio 2-0. Sembrava che la gara fosse in discesa anche perchè stavamo esprimendo davvero un bel calcio. Ad inizio secondo tempo, invece, un gol da rimessa laterale ha riaperto il match. C'è stato qualche attimo di sofferenza, poi Bianco ha siglato la terza rete e la gara si è chiusa. Sono contento anche per il gioco che riusciamo ad esprimere”.

Andrea Scevola (giocatore Sestieri):”Primo tempo di totale sofferenza. Dopo dieci minuti ci siamo trovati già sotto di due reti. Non siamo riusciti a prendere le misure al loro attaccante e lui è stato bravo a segnare due goal davvero belli. Nella ripresa loro sono crollati fisicamente e noi abbiamo accorciato le distanze, ma nel nostro momento migliore ci hanno infilato su calcio d'angolo il terzo e definitivo goal. Dobbiamo imparare a non regalare dei tempi, perché, come abbiamo visto oggi, recuperare è poi molto difficile”.

SAN LORENZO-REAL DEIVA 1-0

Leo De Trizio (dirigente San Loreno):”Partita spigolosa ed equilibrata volevamo tornare alla vittoria dopo il brutto secondo tempo di sabato scorso. Ci siamo riusciti parzialmente denotando ancora mancanza di cattiveria sotto porta ma con un po’ di fortuna abbiamo portato a casa i tre punti!!! L’approccio alla partita è stato senz’altro positivo così come la prestazione il nostro progetto di crescita si arricchisce di un altro tassello”.

Michele Giannelli (segretario Real Deiva):”Anche oggi abbiamo giocato una buona partita, abbiamo concesso solo una palla nel primo tempo e abbiamo subito gol dalla nostra bestia nera Esposito. Nel secondo tempo un palo interno e altre occasioni non sfruttate ci hanno tolto il meritato pareggio. Non bisognerebbe mai parlare di fortuna nel calcio, ma abbiamo veramente della sfiga, speriamo giri un po'. Noi continueremo a dare il 100% per risollevarci".

FRAMURA-SEGESTA 3-1

Andrea Ferrari (dirigente Framura):”Siamo andati in svantaggio, ma siamo riusciti subito a recuperare. La partita sembrava avviarsi verso un pareggio, poi un grandissimo gol di Del Gatto e poi Musitano hanno sancito una vittoria più che meritata e importantissima per noi".

Alessandro Massa (preparatore portieri Segesta, in panchina al posto del tecnico Paolo Zanardi assente per impegni di famiglia):”Abbiamo affrontato il match con moltissime assenze, alcune maturate anche prima e durante il match tanto che abbiamo chiuso l'incontro con un portiere di punta. Per quello che riguarda la cronaca eravamo passati in vantaggio, poi abbiamo subito il pareggio in un'azione dove la palla forse non era entrata. Dalla mia posizione non ho potuto valutare, ma i ragazzi si sono lamentati a lungo. Comunque abbiamo giocato un buon primo tempo, costruendo anche qualche occasione. Nella ripresa noi, forse, abbiamo badato più a tenere il risultato, loro hanno cercato di osare di più senza creare tuttavia grossi pericoli. Quando, però, è arrivato il loro secondo gol, tutto è diventato più difficile e con un contropiede i nostri avversari hanno chiuso il match. Peccato”.

LEVANTO-CORNIA 1-0

Luca Piropi (allenatore Levanto):”Sono contento per il risultato, un po' meno per come abbiamo gestito la partita in certi frangenti. Non abbiamo sfruttato le ripartenze per chiudere il risultato ed abbiamo dato modo a loro di avanzare. Ci siamo abbassati troppo e loro si sono resi pericolosi in più azioni. Vittoria sofferta che fa classifica ma per essere protagonisti bisogna essere più cinici. Complimenti al Cornia, ottima squadra".

Gianfranco Soraggi (ds Cornia):”Gara incredibile. Loro sono partiti forte i primi cinque minuti, mettendoci in difficoltà. Poi gli abbiamo preso le misure, ma è salito in cattedra l'arbitro che ci ha negato due rigori netti per altrettanti falli di mano e annullato un gol alla fine regolarissimo di Arata. Loro, tolti i primi cinque minuti, non si sono mai resi pericolosi se non con il gol che ha deciso l'incontro a fine primo tempo. Un peccato perdere una gara così. Ci teniamo la buona prestazione contro una squadra sicuramente attrezzata. Ma oggi è davvero poco rispetto a quello che avremmo meritato”.

BORGO RONTODO-COGORNESE 0-3

Paolo Raggi (dirigente Borgo Rotondo):”Nulla da dire, vittoria meritata di un'ottima Cogornese. Borgo Rotondo senza nessuna attenuante”.

Luca Pinasco (dirigente Cogornese):”Partita che si è messa bene sin dall'inizio grazie a due reti nei primi dieci minuti. Prima della terza rete, arrivata a metà ripresa dopo uno sfortunato errore di valutazione del portiere del Borgorotondo, abbiamo sprecato qualche occasione di troppo mentre i padroni di casa hanno avuto una grossa occasione dove si è letteralmente superato il nostro portiere nel negare la rete che avrebbe potuto riaprire il match. Nel complesso abbiamo disputato una buona gara e siamo felici sia per i tre punti e sia per aver tenuto la quarta partita consecutiva la nostra porta inviolata”.

BORGO RAPALLO-A CIASSETTA 0-3

Marco Ambrosino (allenatore Borgo Rapallo):”Primo tempo equilibrato con occasioni da una parte e dall’altra con la Ciassetta che è riuscita a segnare un gol contrariamente a noi. Nella ripresa abbiamo provato a rimettere in piedi il match senza riuscirci e siamo stati infilati in contropiede. Giusto così, sconfitta meritata”.

Renzo Musante (allenatore A Ciassetta):”Tre punti importanti conquistati su un campo che non è mai facile, come quello di Rapallo. Abbiamo avuto la giusta pazienza a inizio partita, dopodiché siamo stati bravi sotto tutti i punti di vista. Sinceramente mi aspettavo una partita così, contro una squadra fisica e tignosa, magari non pensavo che saremmo riusciti a sfruttare così bene le occasioni che abbiamo avuto a disposizione per andare in gol, anzi a conti fatti potevamo forse segnare anche qualche rete in più. Complementi anche a chi è entrato dalla panchina a gara in corso e lo ha fatto subito con l’approccio giusto, una cosa che forse il sabato precedente era un po’ mancata>.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore